giovedì 2 aprile 2009

LUCANIA:LA RAFANATA

Il rafano è una pianta erbacea, che viene chiamata al nord Italia "cren"o "barbaforte",e si utilizza soltanto la radice piccantissima.Il rafano viene conservato sott'olio,sott'aceto, in salse ,crudo,ed impiegato in erboristeria per le sue notevoli proprietà.Per eccellenza veniva usato dai contadini dell'entroterra lucano,come potente antiscorbuto, per il rachitismo, perchè ricco di vitamina c,ma è anche coadiuvante nelle malattie urinarie, diuretico,respiratorie e tumorali ecc...Il rafano era chiamato anche il tartufo dei poveri e siccome nel pulirlo e grattuggiarlo,, fà lacrimare notevolmente,ivecchi paesani quando vedevano una fanciulla piangere ,la prendevano in giro apostofadola:hai litigato con il fidanzato o grattuggiato il rafano?
La rafanata è un piatto strettamente legato al carnevale .
Ingredienti:rafano ben spellato e grattugiato g10-200 g di pecorino stagionato e grattugiato-150 grammi di pane di grano duro raffermo sminuzzato-1 cucchiaio di strutto(in mancanza olio evo)3 uova e a piacere si può aggiungere 100 g di salsiccia sminuzzata e 2 patate lesse schiacciate con i rebbi della forchetta sale-q.b.olio evo.
Mescolare tutti gli ingredienti e mettere in forno a200gradi ,in una teglia di coccio ben unta d'olio per 30 minuti

53 commenti:

riri ha detto...

Bella ricettina, prima o poi la farò..anche la descrizione che ne fai, si imparano tante cose da una tua ricetta. Kiss

Elle ha detto...

Il rafano è il "raifort" in francese. da te si usa allora solo i foglie. E il "radis noir" infatti. Si ne trovo li in sicilia, faro questa ricetta...in onore di questa tradizione pasquale del nordo italia. Mi piacionno quando i recette di cucina hanno una storia cosi. Elle

Romy ha detto...

Buono il rafanooooo! Ma non so se alla rafanata resisterei, perchè ho lo stomachino un po' delicato, in questo periodo...Però è una ricetta che prima o poi voglio provare...Ciao, Marcella! :-D

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Adoro il rafano! Mi sono segnata la ricettina Un bacio Laura

Gabry in blog Belella ha detto...

Ma pensa te appena ho letto credevo tu parlassi del Ravanello, invece ho scoperto che sono due cose ben distinte e separate.
Mai mangiato il Rafano mentre il Ravanello chiaramente si....ahahah!! come sogno ignorante ma per una che non ha passione per la cucina penso sia plausibile... o no?

Un saluto Marcella e buona serata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella!

riri ha detto...

Buondì Marcellina:-)

lenny ha detto...

Ho sempre sentito tanto parlare del rafano, ma non ho mai avuto modo di assaggiarlo e devo dire che mi incuriosisce.
Ciao.

Nicolanondoc ha detto...

Le tue ricette....sono come il sole, fanno squagliare il sangue nelle vene :-)
Da oggi qui incomincia la primavera, buona giornata....a presto

pulvigiu ha detto...

Buona iunnatedda, ieri quì
un'intera giornata di pioggia ed
oggi sembra tornare la vera primavera.

Vasuneddi.

Dadda ha detto...

Buon pomeriggio Marcella, mai provato il rafano, perchè mi hanno sempre detto che ha sapore fortissimo. Tu dici che se provo a fare la tua ricettina mi uscirà il fumo dalle orecchie?
Buon fine settimana ;-)

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella e sereno fine settimana!

Nicolanondoc ha detto...

Bellissima giornata a te Marcella...e buon fine settimana...come tu desideri
Ciao

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella e Buona Domenica delle Palme!

riri ha detto...

Buondì Marcellina, qui è un pò grigio, ma ormai stò tempo va proprio come vuole...con o senza previsioni:-)
Kisss

pulvigiu ha detto...

Buona duminichedda

quì temporale notturno e bella giornata stamane.

Vasuneddi.

ღ Sara ღ ha detto...

io mica lo conoscevo!!! grazie per le info!! un bacino :*

sergio ha detto...

Proprio forti le tue ricette! Bisognerebbe che i miei nipoti guardassero un po' questo blog. Li metterò al corrente. Loro hanno un ristorante in provincia di Livorno. Un saluto...

Mestolo e Paiolo ha detto...

Infatti, da noi è conosciuta col nome di rafano e cren. Bella ricetta, non la conoscevo.
Buona domnica delle Palme.
Stefano

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella, qui il 4 aprile non è stata una gran bella giornata ma per fortuna non ha piovuto!!!

Un saluto e buon inizio di questa settimana Santa!

riri ha detto...

Ciao Marcellina, buon lunedì ed un kiss.

anna righeblu ha detto...

Ciao Marcella, anch'io sono tra quelli che non hanno mai provato il rafano...
Leggendo le tue ricette, però, e i riferimenti alle tradizioni regionali, ho sempre voglia di provare...
Un abbraccio.

don luciano ha detto...

La tragedia che ha colpito la terra d’Abruzzo rivela quanto sia precaria la nostra vita. L’uomo è rimarrà sempre un povero perché la sua vita è tanto fragile e precaria. Ho pensato di trasmettere sulla Traccia una meditazione inedita di Madre Teresa di Calcutta letta dalla Masina. Si intitola proprio i poveri. Uniti nella preghiera agli amici colpiti da questa immane tragedia vediamo in essi il volto di Gesù e cerchiamo, quando sarà il momento, di non far mancare loro il nostro sostegno materiale. Vi aspetto domani sulla Traccia. Un abbraccio.

Vostro don luciano

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella.

riri ha detto...

Ciao Marcella, siamo tutti un pò tristi....

riri ha detto...

Buondì Marcellina, in attesa di tue nuove..un sorriso.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella!

riri ha detto...

Ciao Marcellina, buona giornata.

lizzy ha detto...

ciaoooooooooo.. bacetti

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella, la tristezza in questi giorni ha preso il sopravvento su ognuno di noi.

riri ha detto...

Ciao Marcella, oggi con il pensiero saremo tutti lì, anche il tempo accompagna la tristezza di questo immenso lutto. Ti abbraccio

lefrancbuveur ha detto...

augurissimi di Buona Pasqua!

pulvigiu ha detto...

La colomba della pace vola da blog in blog,
in questi giorni di tristezza.
Che nostro Signore Risorto sia di auspicio
per una nuova vita e ti giungano i miei più sentiti
auguri di una felice e serena Pasqua.

Giuseppe.

lizzy ha detto...

Anche se è un brutto periodo per tutti tantissimi auguri di Buona Pasqua da parte nostra. Lizzy e Billy, Chicca e Luna, Mariella

Gabry in blog Belella ha detto...

Auguri Marcella per questa Pasqua un pò triste con la speranza che possa essere una rinascita specialmente per i terremotati abruzzesi.

lytah ha detto...

Marcella il mio augurio per una Pasqua serena!!
A presto, taty

riri ha detto...

Buona Pasqua cara Marcellina.

nino ha detto...

Marcella Buona Pasqua

anna righeblu ha detto...

Ciao Marcella, ti auguro una buona Pasqua!
Un grande abbraccio

Mestolo e Paiolo ha detto...

Buona Pasqua!
Stefano

Gabry in blog Belella ha detto...

Serena Pasqua Marcella ... un abbraccio a te e visto che sei li abbraccia tutti i terremotati abruzzesi per me.

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Un augurio di cuore per una Pasqua Serena. Laura

NUVOLETTA ha detto...

NOn conoscevo l'esistenza di questa pianta, grazie dell'info..

Mestolo e Paiolo ha detto...

Appartenere alla cri ti fa onore.
Stefano

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella!

Nicolanondoc ha detto...

Cara Marcella, ottima giornata a te ed ai tuoi lettori......

Mestolo e Paiolo ha detto...

Un saluto,
Stefano

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella ma sei ancora li tra i terremotati?

Un abbraccio a te e a loro e buona giornata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella!

panettona ha detto...

credo di non avre mai mangiato il rafano :-(
buona giornata!

riri ha detto...

Ciao cara Marcellina, un saluto affettuoso da una torino piovigginosa. Sei ancora lì?
Un kiss

giuditta ha detto...

Ciao! Volevo solo dirvi che anche le foglie del rafano sono buonissime. Si possono unire ad un'insalata di lattuga, etc.

giorgio ha detto...

Eh eh...io invece passo per la buona serata...