lunedì 1 settembre 2008

scorze di mellone alla parmigiana-ricetta napoletana?

Scorze di mellone alla parmigiana

Ho trovato questa ricetta in un libro sdrucito del sud,potebbe essere Napoletana?del tutto il sud Italia?, di una cosa cè certezza,che è una ricetta fantastica per sopravivere alla fame, e la fame aguzza l'ingegno e scatena la fantasia ,cosa che non ha confini geografici in nessuna latitudine!

SCORZE DI MELLONE ALLA PARMIGIANA:

Ingredienti:scorze di mellone di pane(dovrebbe essere il melone a polpa bianca che presenta la scorza un pò ragginzita,e non il melone con scorza verde che al sud ,viene appeso fuori dai balconi in attesa d'essere consumato dalla festa dei morti in poi,se qualcuno sà chiarirmi il dubbio,sarei grata-formaggio caciotta fresca o formaggio ,si presuppone quello che passa il convento........!pomodori- aglio-olio e olio e penso non sia olio evo!
Pulire le scorze e mettere sotto sale grosso e acqua almeno per 1 notte,secondo me anche una notte e mezzo;friggerle come si farebbe con le melanzane.Scolare bene e metterle in un "RUOTO" e appunto il temine "RUOTO",mi fà pensare che sia del napoletano, perchè cosi in dialetto viene chiamata una teglia tonda con i bordi altini e svasata verso l'alto.SI prepara un semplice salsa di pomodoro,con aglio,olio,sale e qualche foglia di basilico.Questa salsa e il formaggio si pone tra uno strato e l'altro delle bucce.. e si procede per la cottura in forno come fosse una parmigiana di melanzane.

26 commenti:

NIGHTFAIRY ha detto...

Questo utilzzo delle scorze proprio non lo conoscevo!

clamilla ha detto...

Ma sai che a me sembra più una ricetta siciliana?
non so perchè mi da questa idea!
martina

Franca ha detto...

Che ricetta originale! Ho a casa il melone giallo! Provo e poi ti faccio sapere! Buona giornata

riri ha detto...

Potrebbe essere una ricetta napoletana,mi informerò meglio,il termine ruoto è senz'altro nostro,anche se usato un pò in tutto il sud,ma le sfumature dialettali sono diverse...un piatto del genere mi fa cmq pensare a tempi difficili.
Buon inizio di settimana Marcella

Mariluna ha detto...

Penso che tu abbia perfettamente ragione ho mangiato delle scorze di melone, verde, in conserva, cioé sott'aceto condite con olio...sai che erano buone????
in Calabria naturalmente, ora non so' se la tua ricetta possa avere anche una provenienza calabrese.
Buon inizio settimana

michela ha detto...

ma sai che non lo avevo mai sentito?
interessante
grazie
ciao
buona settimana

Simonetta ha detto...

??? Se è siciliana il mellone dovrebbe essere quello a Roma chiamano cocomero o in italiano anguria... da quello che so io

BOHHHH Ho provato a fare una ricerca su google immagini ed è venuto fuori un po' di tutto: anguria, melone giallo a polpa bianco, melone retato a polpa arancio... oltre ad una serie di cose che non c'entravano nulla.

QUI CI VUOLE UN SICILIANOOOOOO!
e se non fosse una ricetta siciliana... il mistero si infittisce

Daniela ha detto...

Anche se sono napoletana questa ricetta non la conosco...
C'è un premio per te...

Tatiana ha detto...

Ma sono le scorze di anguria? buona settimana Marcella :*

gabry ha detto...

mai sentita questa ricetta, però hai ragione i termini sono proprio nostri ruoto e mellone qui sono di casa.

Un saluto e buona serata.

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Veramente una preparazione curiosa! Molto interessante!

Cookie ha detto...

Ciao Mars, ma tu sì che scovi ricette particolarissime. Non immaginavo niente di simile!!

gabry ha detto...

Buongiorno!

Ossidiana ha detto...

Una ricetta particolarissima...sembra anche buona :)

anna righeblu ha detto...

Se è buona, perché non provarla?
Se riuscissi a saperne di più o decidessi di provarla, potresti chiarire qualche dubbio... io non ho neanche capito quale tipo di melone sia!
Però sono curiosa, brava Marcella!
Aspetto magari un altro post...

lizzy ha detto...

deve essere buona, bauuuuuuuu

gabry ha detto...

Buongiorno Marcella e che questo giorno ti regali tanti sorrisi oltre al mio!

pulvigiu ha detto...

Buona giornata e vasuneddi.

Nadir ha detto...

Ciao bellissima, lascio un saluto e giuro che leggerò con calma tutte le tue ricettine. bacio

Nicola ha detto...

Cara Marcella in effetti non ho mai sentito parlare di questa ricetta,però i tuoi suggerimenti culinari mi appassionano molto e mi fanno venire l'acquolina in bocca.
A risentirci presto,ciao

sciopina ha detto...

Cara Marcella in napoletano mellone sta per anguria dalle mie parti si dice anche mellone e' fuoco. Ma se specificato mellone e pane significa che e' il retato! Quello a polpa arancione.Il mellone verde e' quello d'inverno.
Non ho mai sentito parlare di questa ricetta, ma credo sia napoletana, per via della preparazione alla parmigiana, nome dato dai napoletani, e dalla parola ruoto!
sciopina

Anicestellato... ha detto...

La ricetta non la conosco ma il melone di pane dovrebbe essere quello con polpa arancio che si serve solitamente accompagnato al prosciutto crudo....interessante ricetta, brava

Erika ha detto...

Molto curiosa, peccato che io del melone non mangio nemmeno la polpa. Però è una bella ricettina da consigliare a parenti ed amici visti i continui rincari.

gabry ha detto...

Buongiorno a Te Marcella e buona giornata.

gabry ha detto...

Buongiorno a Te Marcella e che questa giornata sia splendita sotto tutti i punti di vista.

campo di fragole ha detto...

Marcella, mia madre chiama melone di pane quello con la buccia ruvida e di color chiaro beige dentro e' arancione... La ricetta mi sembra interessante per tutti gli ingredienti anche se devo dire le scorze cotte non me le immagino... Ma tu l'hai provata questa ricetta??
Un besito,
Dani