lunedì 16 febbraio 2009

ANTICA RICETTA TOSCANA:LA SCOTTIGLIA

La scottiglia è un'antichissima ricetta toscana che addirittura si fà risalire agli Etruschi,ma ancora oggi si prepara ,anche nelle festività ,ad esempio è uso farla nella zona del monte Amiata per la colazione pasquale, ricetta dei contadini intorno al fuoco alla sera, quando ritornando dai campi, si riunivano le famiglie dei casolari della zona, ricetta della transumanza e dei "tosini" ossia gli esperti nel tosaggio delle pecore,ricetta che tutt'ora si fà e che molti chiamano anche cacciucco di terra.....é una ricetta povera,perchè si faceva con le parti meno pregiate della carne, le parti pregiate erano destinate alle mense dei padroni ed dei ricchi,ma non per questo meno gustosa giudicate voi......

La scottiglia: 1kg di carne mista, di piccione ,maliale, pollo, vitello,faraona-500 g di pomodori ,oppure di passata- 1 grossa cipolla rossa-3 spicchi d'aglio- una manciata di prezzemolo triturato-(qualcuno mette foglie di salvia e 1 foglia d'alloro)-1/2 bicchiere di olio evo- 1 bicchiere di vino bianco-fette di pane toscano leggermente bruschettato e strofinato con aglio-
In un largo tegame di coccio posto sul fuoco del camino per 4 ore, andrebbe cucinata,ma ahimè schiavi,del tempo che incalza dei ritmi moderni,metteremo in un largo tegame con un minimo d'olio a rosolare la cipolla tagliata sottile, 2 spicchi d'aglio,quando la cipolla sarà divenuta bionda ,aggiungiamo perchè si rosoli la carne , a pezzi,quando sarà ben rosolata aggiungiamo il pomodoro,il prezzemolo, eventuale salvia,alloro e peperoncino, rimestando molto spesso,uniamo il vino e quando questo è evaporato,spegniamo il fuoco e serviavo ancora caldissima su un letto di pane bruschettato ed ben agliato ed oleato.

29 commenti:

Romy ha detto...

Spesso le ricette cosiddette "povere" sono le più buone: frattaglie e ritagli poi sono davvero gustosissimi e hanno dato vita a piatti ottimi come questo...Buona giornata, cara Marcella! .-)

Mirtilla ha detto...

bellissimo marcella ;)

Lo ha detto...

felice settimana e complimenti per la ricetta!

Gabry in blog Belella ha detto...

Altro che povera questa ricetta.... mi sembra ricchissima di sapori e gusto!!!!

Un saluto e buona serata!

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella e buona giornata1

sciopina ha detto...

buon inizio settimana. Le tue ricette sono sempre fonte di conoscenza e stupore!

Dadda ha detto...

Ciao Marcella, che buona la scottiglia e su tutto il magnifico olio toscano, dal sapore intensoe gustoso, ma senza problemi di digeribilità!
Baci e complimenti per la ricetta favolosa, spiegata ad arte!

val ha detto...

Interessantissima!

Rossa di Sera ha detto...

Ma dove le trovi, le ricettine così particolari??

Anonimo ha detto...

Anche con delle parti di carne meno pregiate si prepara una ricetta con successo. E poi con tutta questa storia... che delizia!

Un grande abbraccio.
Fatima

Gunther ha detto...

che bella ricetta marcella, mentre la leggevo vedevo la famiglia intorno alla pentola di coccia per mangiare la scottiglia

Nicolanondoc ha detto...

Dolce notte, Marcella

lenny ha detto...

Leggere i tuoi post è sempre un tuffo nella storia dei piatti regionali.
Ciao

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcrella, per il momenti qui piove!

Gabry in blog Belella ha detto...

Marcella in questo momento da me sta nevicando!!!!

Susina strega del tè ha detto...

Mia madre è di Volterra da generazioni e generazioni, quindi posso dire che ho un pò di sangue etrusco nelle vene??? Si, dai!!! ottima la scottiglia!! ^_^

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella,dei pochi fiocchi caduti non ne è rimasta traccia, però il freddo polare è rimasto tutto.

Un saluto e buona giornata.

Ciboulette ha detto...

che bello leggere di queste usanze contadine, grazie :)

riri ha detto...

Buona giornata cara Marcella, però se ho letto bene "piccioni", vuol dire colombi? Spero di no, un kiss.

pulvigiu ha detto...

Buona iunnatedda

e vasuneddi.

marguerited ha detto...

che belle queste storie e queste ricette cd povere ma ricchissime di profumi e di aromi e di una semplicità incredibile i sapori veri e genuini delle nostre campagne........quanto si potrebbe dire ancora
buona giornata
marg

sweetcook ha detto...

Marcella ti auguro un buon fine settimana e ti offro un croissant, così la chiudiamo in bellezza:)

Carolina ha detto...

Ma dai! Io sono toscana e questa ricetta proprio non la conoscevo... C'è sempre qualcosa da imparare!
Buon pomeriggio!

riri ha detto...

Piccioni esclusi, prima o poi la farò. Ciao Marcella, ti auguro una buona serata. Grazie, sempre ricette gustose, semplici e raccontate.

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Adoro la scottiglia. Grazie per avermela ricordata! Buona serata Laura

riri ha detto...

Ciao Marcella, buon fine settimana, da noi Giulia ha pubblicato una ricettina per un dolce, molto semplice. Grazie.

GlitterVictim ha detto...

Gerri Scotti ha fatto una domanda "al milionario" la scorsa settimana proprio riguardante la scottiglia .

nonna fusion ha detto...

Ho "salvato" la tua scottiglia suona bene,appena possibile la cucinerò.
Questa volta sono tornata davvero.

Blogger ha detto...

SwagBucks is the biggest work from home website.