martedì 4 marzo 2008

pollo ripieno con erba buon Enrico


Pollo all'erba buon Enrico

L'erba buon Enrico,oppure spinacio selvatico o come nel bergamasco parùch, prende il nome da Enrico iv di Francia detto il grande,alias Enrico iii di Navarra.Re Enrico,apri nel 1600 i cancelli del parco reale alla popolazione affamata,che trovando un erba selvatica molto buona per sfamarsi, in segno di riconoscenza verso il re la chiamarono "erba buon Enrico".Viene usata ancora oggi per fare gnocchi, tagliatelle ed i pinzocher di cugol,considerando le sue proprietà antianemiche,lassative,depurative ecc...

Ingredienti per 4 persone:

1 pollo da 1kg,1 kg d'erba buon Enrico,3 uova,3 cucchiai di pangrattato,100 gr di parmigiano reggiano,100gr di gherigli di noci,4 cucchiai di olio evo.

Lessare in acqua salata l'erba buon Enrico, scolatella e strizzatela bene , quindi triturarla finemente.Unire,in una ciotola l'erba,le uova ,1 cucchiaio abbondante di olio e gli altri ingredienti e ammalgamateli bene.Con questo composto imbottite il pollo e fate attenzione a cucire bene con del filo tutte le aperture .Sfregate il pollo con l'olio e ponetetelo in teglia unta sempre d'olio.Infornare ,in forno già preriscaldato a 180 gradi per circa 1 ora,avendo cura di tanto in tanto d'irrorare con il suo sughetto di cottura.


* che dirvi, come dice giustamente nino al sud dovrebbe trovarsi,ma non richiesta o sconosciuta, considerando il nomi di pietanze dovrebbe essere di uso alpino, sibillini, essendo chiamata spinacio selvatico, si potrebbe sostituire con spinaci, ma personalmente nutro qualche perplessità!




20 commenti:

unika ha detto...

deve essere gustoso questo pollo ma...con quale erba si può sostituire per noi del profondo sud?:-)
Annamaria

gabry ha detto...

E se non troviamo questo parùch possiamo fare il pollo con un'altro tipo di erbetta, come già ha chiesto Unika?

Ciao Marcella

dolcienonsolo ha detto...

Anch'io mi pongo lo stesso interrogativo di Annamaria...facci sapere...

CoCò ha detto...

Che strana erba chissà se da noi al sud si trova, chissà se l'ho già mangiata e la chiamiamo diversamente?

Lory ha detto...

Questa devo provare a cercarla da me in montagna ,sai che è tanto che sto pensando ad un corso sulle erbe di montagna,dovrei documentarmi davvero ;-)
Grazie per le informazioni!

alessia ha detto...

Questo pollo m'ispira ma l'erba buon enrico non la conosco complimenti per l'originalità baci Alessia

lizzy4 ha detto...

buono, mi viene l'acquolina in bocca... bauuu

Guernica ha detto...

OOO ecco!!!Ma ne hai tanti di blog e io ovviamente andavo su Picasso mia cara!!!

nini ha detto...

una ricetta che mi tenta..anche se non conosco questa erba.

Gabry ha detto...

Marcella Buongiorno!

nino ha detto...

Bella ricetta, sicuramente
gustosa, credo che da noi
al sud lo spinacio selvatico
si trova, anche se non è
richiesto.
ciao
Nino

lytah ha detto...

bellissima ricetta :) ...chissa' se riesco a trovare questo tipo di erbetta!!!

ciao cara:)

Mirtilla ha detto...

ciao stupenda,ottima ricetta,aspetto anche io variante al paruch

Cookie ha detto...

Qua da te scopro sempre cose e ingredienti nuovi. Grazie per le tue preziose informazioni, buona giornata!!

pulvigiu ha detto...

Buona giornata,
stamattina sto lottando
con virus nel pc ed è veramente
tosto.

Vasuneddi.

nima ha detto...

mannaggia io mangerei nutella tutti i giorni!!! quando sto giù poi...vabbè non pensiamoci va!!! bacioniiiiiii

Tatiana ha detto...

Ma io dico ma dove le peschi ste ricettine sfiziose !!!!! :))))

( ^^)/ ha detto...

Sempre originale!
Mai sentita nominare l'erba buon Enrico.
Quando si passa di qui c'è sempre una sacco da imparare!

0_0Tina

L'Ode al Pomodoro ha detto...

Interessantissima questa erbetta, devo informarmi di piu'!!

Anonimo ha detto...

salve a tutti di questo webloag,io mi trovavo un po persa in internet mentre cercavo [url=http://www.ministryofcannabis.com/it/semi-di-cannabis-femminili.html]semi femminilizzati[/url] ed a un certo punto mi sono ritrovata qui ed ho ritenutodi andarmene subito poi ho desistito e sai che non è stato tempo perso. ciao!