venerdì 27 giugno 2008

sciàrbat:gulu di cannedda e pistacchi di Bronte


Sciàrbat o Scharbat, parola araba tutt'ora in uso in Iran e tutto il mondo di lingua araba... che tradotta stà per il verbo sorbire,da questa derivazione "sorbetto" "gelu".Gli Arabi durante la dominazione araba introdusserò in Sicilia la tecnica e gli aromi, del sorbetto o gelu.La base era sempre la neve delle nivare dei monti palermitani ,e delle nivare etnee e golosità riservata a ricchi e patrizi ,che oltre tutto era fonte di ulteriore ricchezza per i proprietari delle nivare.A Palermo c'era il vicolo della neve,il vicolo della viola,traverse di via Maqueda e già passiamo alla dominazione spagnola.A Catania i nobili " sorbivano" presso il monastrero dei Benedettini e case patrizie e troviamo delle bellissime descrizioni nel romanzo "I VICERè" di "DE ROBERTO" ed in una bellissima pagina del ballo "ILGATTOPARDO" di Giuseppe TOMASI di LAMPEDUSA", dove il "PRINCIPE SALINA",in un monologo interiore colme di pessimismo presago della imminente sua morte, guarda il buffet e i sorbetti con distacco.Oggi in tempi moderni con le nivare è scomparso anche il mestiere di "nivaru" ,abbiamo i freezer e gelatiere ecc....

Gelu di cannella e pistacchi di Bronte:

Ingredienti:200 gr di cannella in stecche-500 gr di zucchero-200 gr di amido per dolci-25 gr di pistacchi senza guscio e triturati- 2 litri d'acqua.Metttere in acqua per 24 ore, in infusione le stecche di cannella .Filtraree lasciare il composto a sedimentare in luogo fresco per un giorno intero.Mettere l'nfuso a fuoco lento unitamente allo zucchero ed amido ,ed rimestare continuamente con un mescolo di legno, fin tanto che il composto risulti addensato e lo zucchero ben disciolto..Mettere in freezer in coppette.Servire spolverando con la granella di pistacchio, e alcuni anche aggiungono profumati fiori di gelsomino colto all'alba.







47 commenti:

Nicola ha detto...

Ciao Marcella,questo blog mi ispira,l'ho linkato sulla nostra isola mi piacerebbe che tu facessi altrettante,grazie.
buon pomeriggio....:-)

Mirtilla ha detto...

sempre piena di curiosita'!!;)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

E' sempre così piacevole leggerti! Quante cose, qante curiosità ho imparato sfogliando questo blog. Buon fine settimana Laura

GiorgiaM ha detto...

Sono innamorata della Sicilia ,
l' ho attraversata di corsa per arrivare a Favignana .
Sto progettando una nuova vacanza:-)))

gabry ha detto...

Passiamo dalla granita al sorbetto, evvai!!!!

Un saluto Marcella e buona serata.

Daniela ha detto...

sempre ricche di particolari le tue ricette...
buon w.e.

gabry ha detto...

Buongiorno Marcella e buon fine settimana in questo inizio d'estate
abbastanza rovente!

nino ha detto...

Marcella, sei molto brava
nell'accompagnare le tue
deliziose ricette con dei
fantastici racconti.
Buon fine settimana.
Nino

marguerited ha detto...

Interessante questo post con i suoi rimandi.
La ricetta è piena di aroma, un delizioso e fresco modo di finire una cena.
Mi piacciono molto le tue ricette, grazie
marguerite

ciciuzza ha detto...

ottimo il gelo di cannella che adoro mangiare quando sono in sicilia. ma soprattutto bellissimo il racconto che hai fatto.
buon fine settimana!

Carmen ha detto...

io adoro la cannella
grazie per la ricetta
buona domenica
baci

gabry ha detto...

Buona Domenica!

ROSA E OLIVIER ha detto...

"E'l naufragart m'è dolce in questo marte"...!?

Saluto!

Claud ha detto...

Gli ultimi due sono fantastici!!
Ho mangiato un granita siciliana una sola volta (a Genova!) e da allora non ho più voluto assaggiare quelle barbare che trovo in giro... era una granita di more di gelso... un mio amico ne aveva presa una di mandorle...
Grazie delle ricette!!

Gunther K.Fuchs ha detto...

evo sempre leggerti con impegno, perchè faccio fatica a capire quando adoperi termini dialettali, ma ne vale sempre la pena, ricetta favolosa

Pawèr & Littlefrog ha detto...

quante cose si imparano da te...grazie! buon inizio di settimana!

panettona ha detto...

che delizia!!! sto privando ad immaginarne il profumo...
a presto!

Mestolo & Paiolo ha detto...

Davvero molto intrigante.
Buona serata,
Stefano

twostella ha detto...

Molto interessante, non conoscevo questi riferimenti storici!

Dolcienonsolo ha detto...

Che braca che sei...

manu ha detto...

leggere il tuo blog è sempre un enorme piacere!!! un saluto

NIGHTFAIRY ha detto...

Confesso che dal titolo non avevo capito nulla!ahah..sempre utile! :)

mammadeglialieni ha detto...

interessantissimo questo post!mi ha rinfrescato leggerti!

Nicola ha detto...

Ciao,bella ricetta,ci proverò:-)
Buon inizio settimana anche a te :-)

Mirtilla ha detto...

buon inizio settimana

gabry ha detto...

Buongiorno e buon inizio settimana!

Mariluna ha detto...

Buon giorno Marcellina Cara e buo lunedi...mi tenti eh!!! *_*

Franca ha detto...

Ciao! Buona settimana! Con questo caldo una bella granita è davvero l'ideale!

unika ha detto...

buon lunedi:-)
Annamaria

anna righeblu ha detto...

Ciao Marcella, qui da te non ci sono solo granite dai sapori e profumi di Sicilia, ma anche il fascino delle atmosfere che sai riproporre...

Buon inizio di settimana e un abbraccio :-)

Morettina ha detto...

Ciao Marcella!!!!!
Buon inizio settimana

Mestolo & Paiolo ha detto...

Buon inizio settimana!
Stefano

MaDKaine ha detto...

ciaoo!
rieccomi ad scrivere al pc ... nonostante il clado terribile e l'afa che mi uccide?
come va ? io sempre al lavoro... sigh sigh ... avrei prorpio bisogno di una bella vacanza lontano lontano!

cocozza ha detto...

Il gelato più buono che ho mangiato in vita mia è stato in Sicilia ad Aci trezza da un venditore con una lambretta torroncino e pistacchio aveva un gusto che non ho mai più mangiato in vita mia così come non ho più trovato i pistacchi così buoni come quelli comprati li certi ingredienti bisogna averli dal posto per avere il massimo del risultato cosi io voglio aspettare di avere la cannella e i pistacchi cosi buoni da fare questo sorbetto
buona settimana anche a te cocozza

lenny ha detto...

Questo gelo di cannella e la granita di gelsomino devono essere eccezionali
Baci

sweetcook ha detto...

Non l'avevo mai sentito il gelo di cannella, non si finisce mai di imparare:-)

Dolcetto ha detto...

Il sorbetto alla cannella, che originale!!!

Susina strega del tè ha detto...

Buonissimi i pistacchi di bronte!!!! sbav sbav!!

Lo ha detto...

hai proprio ragione ci vuole qualcosa di fresco con questo caldo! :)

Luca&Sabrina ha detto...

Tu sei la tentazione per eccellenza per la nostra gola!!!!!
Buona settimana
Sabrina&Luca

Dolce e Salata ha detto...

Complimenti..un blog davvero interessate...tornerò a farti visita!
Laura

sally ha detto...

Ecco direi che questa è un ottima soluzione per le nostre lunghe giornate calde! Bravi, sally

zahxara ha detto...

Marcella, queste ricette sono una meraviglia dietro l'altra!
Non è che avresti anche quella del gelo di limone? Me lo ha preparato una signora siciliana anni fà, in un mio soggiorno in questa splendida isola, ed era buonissimo.
Grazie cara ed un abbraccio....

"Ladiko" ha detto...

Ogni giorno imparo qualcosa di nuovo sulle tradizioni cullinarie della Sicilia. Grazie Marcella, ottimo lavoro! Ciao

mamma3 ha detto...

Bellissima questa ricetta, il gelo è una preparazione che intendo affronatre, e la ua versione è deliziosa! Elga

Giovanna ha detto...

Magnifica ricetta. Sono cannella-dipendente, e questa la devo proprio provare.
Purtroppo non sono mai stata in Sicilia, solo una volta alle Eolie, ma trovo la cucina siciliana straordinaria ho un ricordo indelebile della granita di mandorle mangiata a Salina...
Ciao, buon fine settimana (ormai ci siamo).

Anonimo ha detto...

[url=http://cialisonlinehere.com/#zhnfg]cialis online without prescription[/url] - cialis online without prescription , http://cialisonlinehere.com/#qxpvo cialis without prescription